Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:03 METEO:AREZZO8°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 09 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Via d'uscita dalla pandemia è vicina, il Recovery è un'opportunità per le donne»

Attualità domenica 17 gennaio 2021 ore 10:20

La grande abbuffata, ristoranti aretini strapieni

Foto dal profilo Instagram del Ristorante Le Logge Vasari

Trovare un posto a tavola è impossibile. C'è pure chi, pur di pranzare fuori, si fa apparecchiare all'aperto. Anche domani tutto esaurito



AREZZO — Gli aretini lo aspettavano. Erano settimane che bramavano con impazienza di tornare a mangiare fuori. Così, nel primo weekend dell'anno in zona gialla, i ristoranti cittadini sono stati presi letteralmente d'assalto. 

Trovare un posto è praticamente impossibile. Ieri, vista anche la giornata di sole, in molti hanno accettato anche di pranzare al freddo e al gelo, seduti in tavolini improvvisati fuori dei locali.

Ed oggi si ripete. Tutto esaurito. Inutile anche provarci. Non sappiamo quanto durerà " il bengodi" perché il semaforo fermo sul giallo dura solo una settimana e poi ci sarà la revisione dei tecnici della Sanità che ricoloreranno le Regioni in base all'andamento del contagio.

Fatto sta che gli aretini non hanno perso tempo e si sono fiondati nei ristoranti. Certo, i locali possono lavorare in presenza solo per il pranzo e, dopo mesi di buio, finalmente tornano a vedere la luce. Anche tre o quattro turni, partendo da poco prima delle 12 per finire dopo le 16. Probabilmente i tradizionalisti storceranno il naso ma ieri mattina abbiamo notato dei clienti seduti ad un tavolo intorno alle 11,30 e non erano turisti. Della serie di necessità virtù.

Un altro fenomeno che abbiamo notato è il fiume di gente per le vie cittadine. Parcheggi esauriti dalle prime ore della mattina e fin verso le 18. La pandemia sta cambiando lo stile di vita delle persone e quello che era il tradizionale struscio per il Corso delle 19 adesso è anticipato alle 11. Insomma, cambiano gli orari e le abitudini ma non la voglia di socializzare degli aretini.  E se lo lo fanno rispettando le regole, allora ben venga. Un po' di vitalità a questa città non può fare altro che bene.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità