Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO11°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Taormina, ubriaca al volante perde il controllo e va a sbattere in galleria: le immagini dell'incidente

Attualità lunedì 28 dicembre 2020 ore 09:25

Torna la zona arancione, ma solo per tre giorni

Capodanno, invece, sarà in rosso. E non per il colore della tradizione. Festività ancora blindate con qualche boccata d'ossigeno in mezzo



AREZZO — Da oggi la Toscana, e quindi, anche Arezzo tornano in zona arancione. Riaprono, quindi, tutti i negozi. Dall'abbigliamento alle calzature per adulti e via libera pure ai centri estetici.

Ancora in "purgatorio" bar e ristoranti, rilegati all'asporto o alla consegna a domicilio.

Ma le restrizioni meno rigide dureranno solo alcuni giorni. Il tempo per prendere una boccata d'aria prima di “rinchiudere" nuovamente tutti in casa. 

Sì, perché da Capodanno fino al 3 gennaio compreso torna la "red zone". I negozianti che da questa mattina riaprono, quindi, avranno giusto il tempo per preparare le vetrine per i saldi per poi riabbassare la saracinesca in attesa che l'Epifania, oltre a tutte le feste, si porti via anche queste aperture ad ostacoli. 

Ovviamente resta il coprifuoco che per per il primo dell'anno sarà allungato fino alle 7 di mattina. 

Poi dal 7 gennaio, se la curva del contagio si manterrà bassa, torneremo in zona gialla.
Riapriranno pure le scuole con gli studenti delle Superiori che, dopo mesi di Dad, toneranno in classe, anche se a "rotazione" con una presenza massima ammessa del 50% degli alunni.

Per il momento le disposizioni governative non vanno oltre il 7 gennaio. Ciò che accadrà dopo è tutto da vedere ed è condizionato dal "famigerato" indice Rt . Per il futuro, quindi, non sappiamo ancora quali saranno le regole da rispettare e come ancora la pandemia inciderà sulla nostra vita. Di certo, però, sappiamo che ieri sono state somministrate le prime dosi di vaccino. L'auspicio è che questo nemico, tanto invisibile quanto pericoloso, possa essere sconfitto definitivamente quanto prima.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno