Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:03 METEO:AREZZO8°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 09 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Via d'uscita dalla pandemia è vicina, il Recovery è un'opportunità per le donne»

Attualità venerdì 22 gennaio 2021 ore 20:00

"Sant'Agostino non torni alla microcriminalità"

Preoccupazione dei commercianti dopo la rapina dell'altra sera, con la zona senza presidi causa restrizioni. Confcommercio si rivolge al Prefetto



AREZZO — Il furto e la rapina avvenuti l'altra sera in piazza Sant'Agostino, con tanto di arresto di 4 persone da parte della Polizia, ha fatto alzare le antenne agli esercenti della zona. Tanto che la Confcommercio aretina ha scritto al Prefetto per chiedere un’attenzione particolare. Il timore degli imprenditori, infatti, è quello che, con la chiusura serale dei locali e il coprifuoco, quell'area del centro cittadino possa tornare in mano alla piccola microcriminalità, come avvenuto in passato. 

“Piazza Sant’Agostino è stata oggetto di una operazione di riqualificazione molto importante, durata anni, che non è consistita solo nel rifacimento della pavimentazione o in altre migliorie all’illuminazione pubblica e agli arredi urbani, ma piuttosto in una serie di iniziative ricreative e culturali che, di evento in evento, hanno riportato famiglie e aretini di ogni età a rifrequentarla”, precisa la vicedirettrice dell'associazione Catiuscia Fei.

Catiuscia Fei

La stessa ci tiene a sottolineare come sia "stato un lavoro di squadra di cui siamo ancora fieri, portato avanti con la collaborazione delle forze dell’ordine, dell’Amministrazione, di tutti gli imprenditori. Vogliamo che si mantenga quanto acquisito e che la piazza, finita l’emergenza pandemica, torni ad essere luogo di socialità e divertimento per tutti. Ecco perché è bene essere vigili adesso: con negozi, bar e ristoranti chiusi manca un presidio importante”.

Confcommercio, quindi, auspica che il Prefetto accolga la sua richiesta e si rende disponibile a fare quanto possibile per collaborare con le forze dell’ordine. Con queste parole chiosa anche Fei

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità