Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:AREZZO16°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 18 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Attualità giovedì 26 novembre 2020 ore 17:47

Ecco cosa farà Intesa San Paolo per gli aretini

Vertice tra Istituzioni cittadine e direttore regionale della banca. Confermato l'impegno per valorizzare il patrimonio culturale ed artistico locale



AREZZO — Una banca dei Territori che mette la vicinanza e dell’ascolto al primo posto facilitando e velocizzando le risposte alle istanze locali. Ma anche una sbanca centrata sull'economia reale fatta da famiglie e imprese. Una realtà da sempre impegnata nel tutelare e valorizzare il patrimonio culturale ed artistico dei territori, così come i centri di formazione e di eccellenza.

Questa la mission di Intesa San Paolo espressa dal direttore regionale Toscana e Umbria Luca Severini alle istituzioni cittadine che si sono attivate per capire le mosse del colosso bancario ad Arezzo, anche alla luce della recente acquisizione di Ubi banca.

L'occasione è stato il vertice organizzato online da Camera di Commercio. Al webinar, coordinato dal presidente dell’Ente Camerale Massimo Guasconi, hanno partecipato il Prefetto di Arezzo Anna Palombi, il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli, il presidente della Provincia Silvia Chiassai, il segretario generale della Camera di Commercio Marco Randellini ed i rappresentanti delle Associazioni economiche di categoria e della Consulta Orafa Provinciale che hanno avuto l'occasione per confrontarsi con il direttore Regionale di Intesa Luca Severini.

Incontro definito interessante dallo stesso Guasconi che ha permesso di conoscere i programmi che il grande Gruppo bancario di rilevanza internazionale intende adottare sul territorio aretino che, per le sue peculiarità economiche e per le esperienze pregresse, richiede una particolare sensibilità da parte degli Istituti bancari.

"Su questa richiesta di rinnovata e continuata collaborazione - afferma il presidente della Camera di Commercio - assieme alla garanzia del mantenimento dell’impegno di Intesa Sanpaolo in alcuni progetti particolarmente importanti per la nostra provincia, ad iniziare dalla Casa Museo Ivan Bruschi e dal Polo Universitario, nonché della conferma dei livelli occupazionali abbiamo avuto piena e diretta rassicurazione da parte del Direttore Luca Severini che ringrazio anche per la particolare attenzione che ci ha voluto dedicare”.

“In questi difficili mesi su cui ha impattato la pandemia – dichiara Severini – la direzione regionale Toscana e Umbria ha garantito il massimo supporto in termini di liquidità, di moratorie e di sospensioni di finanziamenti e mutui sia alle imprese che alle famiglie, erogando 3,2 miliardi di euro di finanziamenti sotto tutte le varie forme, oltre a 380milioni di euro di finanziamenti fino a 30mila euro in risposta a ben 22mila richieste ricevute. Al netto della fusione per integrazione con UBI – che avverrà ad aprile del prossimo anno – siamo la banca di riferimento del territorio aretino, su cui realizziamo già oggi ben 2,8 miliardi di attività finanziarie e 1,5 miliardi di euro di impieghi”. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno