Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:00 METEO:AREZZO10°22°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo «spoiler» di Emis Killa in un video sui social network: in arrivo un nuovo brano con Fedez

Attualità domenica 11 luglio 2021 ore 08:00

Big Jump, tuffo collettivo in Arno

E' la giornata europea per la vita e la balneabilità dei fiumi. L'ingresso in acqua deve essere documentato con foto



PRATOVECCHIO-STIA — Il Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno aderisce alla 18esima edizione del “Big Jump", una sorta di Festa Europea per la vita e la balneabilità dei fiumi: nello stesso momento centinaia di migliaia di persone si tufferanno nei corsi d’acqua in più di 20 paesi.

Lo scopo del Big Jump è di riavvicinare le comunità ai propri fiumi, dopo decenni in cui gli stessi sono stati considerati il recapito delle fogne e dei rifiuti delle città o una risorsa da utilizzare fino all’ultima goccia d’acqua.

Il Consorzio, che, attraverso contratti di fiume e di bacino, è impegnato a restituire centralità ai corsi d’acqua, per l’11 luglio, giornata europea del Big Jump, ha proposto un bagno collettivo.

La partecipazione è libera. Il tuffo simbolico (fatto con attenzione alla sicurezza e alle regole della balneabilità delle acque) deve essere documentato con una fotografia da inviare all’indirizzo mail casentinoh2o@gmail.com.

La raccolta delle testimonianze prosegue fino al 23 luglio, giorno in cui a Pratovecchio-Stia è in programma l’evento clou. Nel territorio in cui l’Arno, come i suoi affluenti, è un modello di vivibilità, benessere e svagoper la comunità infatti si terrà un eccezionale Big Jump.

“Per la prima volta il Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno partecipa a questa importante campagna di comunicazione che prevede 50 iniziative in tutta Europa – spiega la Presidente Serena Stefani -: una campagna di valorizzazione delle spiagge fluviali e della balneabilità che riteniamo strategica e importante per migliorare la qualità e la fruibilità di tutti i nostri fiumi. Abbiamo pensato di organizzare l’evento principale a Pratovecchio Stia, territorio dove nasce l’Arno, perché ci è parso il luogo ideale per accendere i riflettori sugli obiettivi condivisi di sicurezza idraulica, fruibilità, sviluppo sostenibile, biodiversità che sono gli assi portanti del Patto par l’Arno, il maxi progetto promosso sull’intera asta fluviale dall’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Settentrionale, con il sostegno dei Consorzi di Bonifica interessati e delle associazioni ANBI e ANCI Toscana, a cui hanno già aderito 49 comuni toscani, la provincia di Arezzo e numerosi altri soggetti pubblici e privati “Il 23 luglio sarà una giornata davvero speciale per il nostro fiume!” - conclude Stefani.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno