comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 17°26° 
Domani 19°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 06 agosto 2020
corriere tv
Quando Zavoli entrò nell'aula del Senato in sedia a rotelle: baci e abbracci da tutte le forze politiche

Elezioni 2020 sabato 01 agosto 2020 ore 11:42

​Ventotto esperti in lista per “Curare Arezzo”

Presentata la civica guidata da De Angelis a sostegno di Ralli: “Competenza e umiltà le nostre prerogative”. Chi sono i candidati



AREZZO — L'idea è quella di una “casa-cantiere”: un luogo fisico dove incontrarsi, mettere a confronto idee, costruire una visione di città che tiene insieme presente e futuro. La “casa” è in Corso Italia nel cuore della città che trasuda storia, arte, mestieri, il proverbiale “fare” degli aretini. 

E' qui che CuriAmo Arezzo ha scelto di mettere il primo mattone di un percorso aperto al quale chiama gli aretini; è qui che la gente può conoscere i candidati e capire cosa intendono fare per Arezzo. Percorso civico – leit motiv di questa campagna elettorale, gettonatissimo anche dai partiti – niente connotazioni partitiche, e dunque più margine di manovra per chi decide di metterci la faccia e assumersi la responsabilità di proposte per risolvere i problemi della gente. Oggi più che mai, dopo lo tsunami Covid che ha lasciato sul campo morti, feriti e disoccupati.

Ventotto esperti, ciascuno nel proprio campo, è il profilo della lista civica che sostiene Luciano Ralli, candidato sindaco del centrosinistra. Michele De Angelis primario di Urologia del San Donato è il capolista e nel giorno del taglio del nastro della “casa-cantiere” guarda con soddisfazione i volti del primo gruppo dei candidati che fanno l'esordio nell'agone di una campagna elettorale ai nastri di partenza. 

“I criteri di selezione sono frutto di un lavoro collegiale con due elementi-cardine: competenza e umiltà”. Amministrare una città non è facile e non basta proporre; un ottimo professionista potrebbe rivelarsi un pessimo amministratore. E allora? De Angelis è netto: “Non siamo tuttologi e sappiamo di non essere competenti su tutto, ma c'è la disponibilità a studiare, imparare e dare il nostro contributo. L'umiltà è l'elemento base della competenza”. 

Fa un esempio che lo riguarda: “Mi era stata proposta l'ipotesi di una candidatura a sindaco, ma ho rifiutato perchè non ho l'esperienza del consiglio comunale o della macchina amministrativa, come invece, ha maturato Luciano Ralli”. Benedetta Valli è anestesista, accompagna le persone nel decollo e nell'atterraggio dopo il viaggio in sala operatoria e da dieci anni si occupa di affidamento familiare: sa cosa vuol dire perchè lo ha scelto e lo sta vivendo. “Di questa lista mi ha convinto il profilo di competenze che esprime e il fatto che si parla di ciò che si conosce, ciascuno nel proprio settore. Io desidero portare la mia esperienza non solo professionale ma anche sociale perchè conosco molto bene il tema dell'affidamento familiare e la situazione ad Arezzo”.

Dall’architettura-urbanistica al sociale, dallo sport al giornalismo, dal commercio all’economia, la salute, la scuola, la sicurezza: target dei candidati di CuriAmo Arezzo oltre a una pattuglia di giovani con idee chiare e passione civica. Il nome della lista non ha a che fare con il camice bianco, contrariamente a quello che potrebbe evocare, bensì rimanda al concetto di “I care” e all'esperienza di don Milani e trova ispirazione nella frase che l'ex sindaco di Arezzo Aldo Ducci amava ripetere per dire cosa aveva in testa pensando alla città e ai suoi bisogni: “Primun vivere, deinde philosophare”. 

Ralli gongola tra le persone – oltre un centinaio – venute a vedere e capire trasmettendo il senso della partecipazione. Ora, competenza e umiltà vanno al test dei fatti.

Di seguito il profilo dei candidati di CuriAmo Arezzo durante la presentazione della lista.

MARINA BIONDI: Ha lavorato nella cooperativa sociale Progetto 5 nei servizi all’ infanzia e in seguito con gli adulti con disabilità mentale. Oggi è Agente Immobiliare specializzata in servizi innovativi.

GIUSEPPE MASSIMO DAIDONE: 46 anni, imprenditore nel settore Turistico.

MICHELE DE ANGELIS: 66 anni. Tra i fondatori della lista civica. Medico, direttore della Unità Operativa di Urologia, del centro di chirurgia robotica e dell’area funzionale chirurgie specialistiche dell'Azienda Toscana-sud-est.

LILETTA FORNASARI: 56 anni. Storica dell’arte, scrittrice, giornalista. Ha al suo attivo più di 200 di pubblicazioni scientifiche.

LUCREZIA LOMBARDO: 33 anni. Docente di filosofia contemporanea, scrittrice.

MAURO MAMINI 57 anni, imprenditore turistico di seconda generazione. Dieci anni fa ha acquistato e rilanciato l’Etrusco Hotel.

GIUSEPPE MARCONI 73 anni, commercialista, revisore dei conti in vari Comuni della provincia con esperienza pluriennale ed in aziende partecipate da enti pubblici, impegnato nel sociale.

SALVATORE MONACA: 65 anni, architetto, docente di arte e immagine nelle Scuole medie.

GIULIA PEZZI: 20 anni. Ha frequentato il liceo linguistico EsaBac all’Istituto V. Colonna. Studia Scienze Politiche.

MARIA GLORIA SADOCCHI: 60 anni, un passato da atleta di livello nazionale, diplomata all’istituto superiore di educazione fisica ha ricoperto ruoli dirigenziali nella amministrazione socio sanitaria privata. Attualmente è dirigente ed Allenatrice nella Associazione ALGA atletica leggera.

BENEDETTA SERENI: 26 anni, agente di viaggi, accompagnatrice turistica e studentessa Universitaria a “La Sapienza” di Roma, Facoltà di Lettere e Filosofia.

BLERTA SISI: 29 anni, dopo studi di economia a Firenze è imprenditrice edile.

BENEDETTA VALLI: 47 anni. Medico anestesista, lavora al Centro Chirurgico Toscano da 15 anni, dove ricopre la carica di Responsabile del Rischio Clinico. 

Lucia Bigozzi
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità