comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO8°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 28 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lady Mastella e la lite con gli Europeisti: «Ecco perché me ne sono andata»

Attualità lunedì 16 novembre 2020 ore 16:48

Escalation di furti, Lapini scrive al Prefetto

Anna Lapini, presidente Confcommercio

Dura presa di posizione di Confcommercio che chiede maggiori controlli nelle ore del coprifuoco



AREZZO — Nella notte tra venerdì e sabato l'ultima razzia dei ladri ai danni dell'Antica Fonte, noto ristorante aretino. Le scorribande dei ladri che prendono di mira i locali pubblici si sono moltiplicate nelle ultime settimane agevolati, se così si può dire, anche dal coprifuoco imposto alle 22.

I commercianti, già martoriati dagli effetti della pandemia, si trovano a combattere anche con i furti. Insomma, piove sul bagnato. Cosi Anna Lapini scrive al Prefetto di Arezzo per chiedere maggiori controlli da parte delle Forze dell'ordine.

“Dopo gli episodi denunciati ad Arezzo, dove finora sono state colpite cinque attività, ci sono arrivate notizie di tentati furti anche nelle vallate, per esempio a Sansepolcro, sempre a danno di ristoranti - incalza la presidente di Confcommercio. Logico che la paura di subire furti e atti vandalici stia crescendo tra gli imprenditori di tutti i settori e si aggiunga alle pesanti preoccupazioni legate al momento che stiamo vivendo. Non possiamo davvero permettercelo, né economicamente né psicologicamente. Per questo chiediamo un aiuto alle autorità”.

La presidente di Confcommercio, inoltre, sottolinea come  il 20% dei commercianti e dei titolari di pubblici esercizi aretini avverte il rischio di usura e i tentativi della malavita di impadronirsi delle aziende.
“Si tratta di timori fortemente accentuati dalla crisi pandemica e dall’incertezza dello scenario economico - commenta Anna Lapini. Chiediamo quindi di non essere abbandonati, e che non lo siano neppure le nostre città. Non vorremmo che dalle 22 in poi diventassero zona franca in mano a pochi balordi…”.

Confcommercio attente quindi la risposta del Prefetto: “c’è bisogno di avere rassicurazioni da chi sul territorio rappresenta la massima carica istituzionale”.

Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Sport

Attualità