Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:49 METEO:AREZZO14°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Dietro la «stanchezza» di Biden al G7

Cronaca martedì 06 luglio 2021 ore 10:30

Vicenda Coingas, è il giorno del verdetto

Oggi al decisione sul rinvio a giudizio di 11 coinvolti e la sentenza per Staderini e Bigiarini che hanno scelto il rito abbreviato



AREZZO — Caso Coingas, tra poche ore il verdetto. Oggi, infatti, il Gup Claudio Lara decide se mandare a processo, o meno, gli 11 coinvolti, tra cui il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli, l'assessore comunale Alberto Merelli, il presidente di Estra Francesco Macrì. Una vicenda che ha sollevato un polverone, soprattutto nel contesto della politica locale.

Ed è anche il giorno della sentenza per l'uomo chiave di tutta la questione, l'ex vertice di Coingas Sergio Staderini e per l'avvocato pratese Jacopo Bigiarini. Entrambi infatti hanno scelto ed ottenuto il rito abbreviato. Il Procuratore Roberto Rossi ha chiesto una pena a due anni di reclusione per il primo e ad 1 anno e 2 mesi per il secondo.

Tredici i Comuni che si sono costituiti parte civile. Ma non quello di Arezzo, anche se dall'ultimo Consiglio comunale è emerso che l'Amministrazione ha chiesto un ulteriore parere in merito.

Il cavillo da sciogliere per gli eventuali rinvii a giudizio, chiesti dal Pm Rossi, riguarda la natura giuridica di Coingas ed Estra. In sostanza se si tratta di società pubbliche, come ritiene appunto il Procuratore, o se sono invece aziende di natura privatistica, come hanno sostenuto in aula tutti i difensori degli indagati. Se prevalesse quest'ultima opzione cadrebbero tutti i reati contestati che riguardano nell'interezza la pubblica amministrazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno