Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:36 METEO:AREZZO13°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 29 maggio 2024

COSE STRANE E POSTI ASSURDI — il Blog di Blue Lama

Blue Lama

Prima di qualunque altra cosa, io sono una viaggiatrice. L'illuminazione arrivò in terza elementare grazie a Goscinny e Uderzo: lessi "Asterix e Cleopatra" e dentro di me si spalancó una voragine di curiosità. A 16 anni Baudelaire mi fornì la chiave di quel desiderio: "I veri viaggiatori partono per partire...". Da tutta la vita, anche senza un perchè, io vado. Non esiste luogo sulla Terra che possa deludermi.

Il kimono del sabato sera

di Blue Lama - domenica 17 marzo 2024 ore 00:05

Ragazze in kimono a Shibuya - foto Blue Lama
Foto Blue Lama

A proposito di eleganza. La maggior parte dei giovani giapponesi, soprattutto nelle grandi città, è molto attenta alla moda e si veste con capi solo apparentemente casuali, abbinati a pochi accessori selezionatissimi. Colori prevalenti? Quelli tristi che, per noi globalizzati, sono diventati una divisa: nero, blu, infinite sfumature di grigio e di beige.

Molto studiato anche il taglio di capelli, spesso con effetto finto spettinato, a volte con l'aggiunta di una curiosa tinta marrone chiaro tendente all'arancione che, mi è stato spiegato, è il risultato del tentativo di imbiondire capigliature geneticamente scurissime.

Concessioni alla fantasia, zero. Ad eccezione delle scarpe, un elemento del look in cui invece si sbizzarriscono soprattutto le ragazze.

Foto Blue Lama

Foto Blue Lama

Foto Blue Lama

Foto Blue Lama

Ma poi arriva il sabato. E anche nei quartieri nottambuli e di tendenza come Shibuya, a Tokyo, si cambia: centinaia, migliaia di giovani abbandonano jeans, camicie e magliette e si mettono il kimono. Con grazia e gran divertimento. E se per i maschi restano i colori neutri, per le ragazze non ci sono limiti: rosa, rosso, viola, giallo, turchese. Diventano tutte, ma proprio tutte, incantevoli.

Foto Blue Lama

Foto Blue Lama

Foto Blue Lama

Sono molti i Paesi asiatici dove le giovani generazioni non disdegnano i costumi tradizionali ma, in genere, li indossano in occasioni particolari come per recarsi nei templi a pregare oppure per visitare i monumenti nei giorni di festa nazionale. In Giappone, invece, il kimono è proprio l'abito del sabato sera: c'è una bella differenza. 

Anche i turisti in vena di sperimentazioni di stile si possono adeguare: i negozi che noleggiano o vendono kimoni abbondano. Io però non ci sono mai entrata, nemmeno per dare un'occhiata: sono il tipo che porta la stessa pettinatura per decenni di fila, figuriamoci se mi azzardo ad andare in giro con addosso la tunica-simbolo del Sol Levante. Confido però di riuscire a vincere la ritrosia e a colmare questa lacunaprima o poi. E magari scopriró, contro ogni previsione, che un kimono rosa shocking sta benissimo anche a me. Una piccola felicitá.

Foto Blue Lama

Bluelama2023@gmail.com

Blue Lama

Articoli dal Blog “Cose strane e posti assurdi” di Blue Lama